17/11/2018
Messa di ringraziamento per le suore del Carmelo

Sabato 17 novembre alle ore 10, presso il monastero del Carmelo, il vescovo di Alessandria mons. Guido Gallese, celebrerà una S. Messa di ringraziamento per la presenza e il servizio che la comunità di Carmelitane ha prestato in questi anni per la Diocesi di Alessandria con le sue preghiere di intercessione.

La S. Messa è di preludio alla chiusura del Carmelo di Betania che vedrà le monache, tutte trasferite entro fine novembre in altri monasteri. Il motivo è purtroppo da ricercare nella crisi vocazionale. Attualmente la comunità di Betania conta solo 6 monache. 

Di seguito il saluto che le consorelle del Carmelo di Betania hanno voluto dedicare a tutte le persone, laiche e religiose, che nel tempo sono venute a contatto con il monastero.

Carissimi,
eccoci qui con le ultime notizie dal Carmelo di Valmadonna.
Come ormai da tempo si stava pensando la nostra situazione è arrivata ad un termine; siamo rimaste in 6 e anche un po’ in età avanzata e con problemi e con la fatica di gestire il quotidiano; inoltre la chiesa ha pubblicato recentemente un’istruzione “Cor Orans” in cui dice che le comunità arrivate a 5 membri non possono più eleggere la priora e devono cominciare ad avviare un processo di chiusura. Si tratta proprio della nostra situazione che, anche la Chiesa, madre e maestra, ci ha aiutato a riconoscere con verità e umiltà e così con dolore, fatica e grande sofferenza, siamo però venute nella determinazione di chiudere il monastero.
Stiamo ultimando le sistemazioni e gli ordini e, per fine novembre dovremmo andare tutte via. Purtroppo non possiamo andare tutte nello stesso monastero, ma, per vari motivi dobbiamo dividerci così: sr. Anna, sr. Micaella e sr. M. Stella andranno nel nostro monastero di Quart (AO), sr. M. Maddalena andrà nel Carmelo di Legnano, sr. Lina Maria in quello di Concenedo (LC), sr. Daniela si trova da circa 6 mesi in un Carmelo in Cameroun, sr. M. Grazia già da un anno e mezzo è trasferita a Quart e sr. M. Amata andrà per 8 mesi in un Carmelo in Spagna per poi rientrare a fine agosto 2019 e incardinarsi in un monastero italiano ancora da decidere.
Siamo arrivate a questa decisione dopo un lungo cammino, sofferto e difficile, ma sempre sostenute dalla certezza che ogni passo è guidato e sostenuto dal suo Amore e che anche questa decisione rientrava nel “sì” iniziale della nostra consacrazione…..abbiamo consegnato la nostra vita e ogni giorno la riconsegniamo nella Chiesa e per la Chiesa.
Il ritmo della nostra vita è scandito dal mistero pasquale di morte e risurrezione, qualcosa muore e qualcosa rinasce continuamente, l’alba nuova è sempre preceduta dal tramonto che non è la fine, ma la possibilità di un nuovo inizio perché il nostro è il Dio della Vita che fa nuove tutte le cose!!!!
Con questa certezza e sostenute da questa fede abbiamo detto questo ennesimo “sì” con responsabilità e coraggio e ogni giorno che passa sentiamo che siamo sostenute da una grazia speciale e guidate passo passo nel cammino che ci sta davanti.
Per quest’anno comunque il monastero resterà aperto con la presenza di Miriam, Elisa e Lucia che continueranno ad abitare qui e a tener vivo questo luogo anche con momenti di preghiera, la s. Messa e altre occasioni……e poi si vedrà cosa Dio ha in serbo per questo luogo che per tanti anni è stato punto di rifermento per molti.
Vogliamo con questo breve scritto ringraziarvi e salutarvi con grandissimo affetto e altrettanta riconoscenza per tutto quello che abbiamo ricevuto sia materialmente che spiritualmente e anche vogliamo assicurarvi che ovunque andremo e saremo non tralasceremo di pregare per voi e ricordarvi al Signore, certe che non vi farà mai mancare la sua grazia e il suo sostegno.
Con grandissimo affetto
Le Sorelle del Carmelo di Valmadonna