Il tempo di Avvento ha una doppia caratteristica:

-         è tempo di preparazione alla solennità del Natale, in cui si ricorda la venuta del Figlio di Dio fra gli uomini;

e contemporaneamente è il tempo in cui, attraverso tale ricordo, lo spirito viene guidato all’attesa della seconda venuta del Cristo alla fine dei tempi.

 

La corona di avvento

La disposizione di quattro ceri su una corona di rami sempre verdi, in uso soprattutto nei paesi germanici e nell’America del nord, è diventata simbolo dell’avvento nelle case dei cristiani. La corona di avvento, con il progressivo accendersi delle sue quattro luci, domenica dopo domenica, fino alla solennità del Natale, è memoria delle varie tappe della storia della salvezza prima di Cristo e simbolo della luce profetica che via via illuminava la notte dell’attesa fino al sorgere del sole di giustizia.

 

1 Settimana del Salterio

 

Lunedì 1 Dicembre

Viola – Feria

 

Is 2, 1-5 Il Signore unisce tutti i popoli nella pace eterna del suo regno

Sal 121 Andiamo con gioia incontro al Signore

Mt 8, 5-11 Molti dall’oriente e dall’occidente verranno nel regno dei cieli

 

Martedì 2 Dicembre

Viola – Feria

 

Is 11, 1-10 Su di lui si poserà lo spirito del Signore

Sal 71 Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace

Lc 10, 21-24 Gesù esultò nello Spirito Santo

 

Mercoledì 3 Dicembre 

Viola – Feria

S. Francesco Saverio, sacerdote

Bianco – Memoria

 

Is 25, 6-10 Il Signore invita tutti al suo banchetto e asciuga le lacrime su ogni volto

Sal 22 Abiterò nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita

Mt 15, 29-37 Gesù guarisce moli malati e moltiplica i pani

 

Giovedì 4 Dicembre

Viola – Feria

S. Giovanni Damasceno, sacerdote e dottore della Chiesa

Bianco – Memoria facoltativa

 

Is 26, 1-6 Entri una nazione giusta che si mantiene fedele

Sal 117 Benedetto colui che viene nel nome del Signore

Mt 7, 21.24-27 Chi fa la volontà del Padre mio, entrerà nel regno dei cieli

 

Oggi ricorre l’anniversario (1998) della morte del Vescovo Mons. Ferdinando Maggioni; se ne faccia memoria nella celebrazione eucaristica.

 

Venerdì 5 Dicembre

Viola – Feria

 

Is 29, 17-24 In quel giorno gli occhi dei ciechi vedranno

Sal 26 Il Signore è la mia luce e mia salvezza

Mt 9, 27-31 Gesù guarisce due ciechi che credono in lui

 

Sabato 6 Dicembre

S. Nicola, vescovo

Memoria facoltativa – Bianco

 

Is 30, 19-21.23-26 A un tuo grido di supplica il Signore ti farà grazia

Sal 146 Beati coloro che aspettano il Signore

Mt 9, 35-38 – 10, 1.6-8 Vedendo le folle, ne sentì compassione

 

 

La Vergine Maria nell’Avvento

 

Nel tempo di Avvento la liturgia celebra frequentemente e in modo esemplare la beata Vergine: ricorda alcune donne dell’Antica Alleanza, che erano figura e profezia della sua missione; esalta l’atteggiamento di fede e di umiltà con cui Maria di Nazaret aderì prontamente e totalmente al progetto salvifico di Dio; mette in luce la sua presenza negli avvenimenti di grazia che precedettero la nascita del Salvatore. Anche la pietà popolare dedica, nel tempo di Avvento, una particolare attenzione a santa Maria; lo attestano inequivocabilmente i vari pii esercizi, soprattutto le novene dell’Immacolata e del Natale. Tuttavia, la valorizzazione dell’Avvento “quale tempo particolarmente  adatto per il culto della Madre del Signore” non significa che questo tempo liturgico venga presentato come un “mese di Maria” … La solennità dell’Immacolata, profondamente sentita dai fedeli, dà luogo a molte manifestazioni di pietà popolare, la cui precipua espressione è la novena dell’Immacolata. Non c’è dubbio che il contenuto della festa della Concezione pura e senza macchia di Maria, in quanto preparazione fontale alla nascita di Gesù, si armonizzi bene con alcuni temi portanti dell’Avvento: anch’essa rinvia alla lunga attesa messianica e richiama profezie e simboli dell’Antico Testamento, usati pure dalla liturgia dell’Avvento …

 

Seconda Settimana del Salterio

 

Domenica 7 Dicembre

Seconda Domenica di Avvento – Viola

 

Is 40, 1-5.9-11 Preparate la via al Signore

Sal 84 Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza

2Pt 3, 8-14 Aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova

Mc 1, 1-8 Raddrizzate le vie del Signore

 

Oggi non si celebra la memoria di S. Ambrogio

 

Lunedì 8 Dicembre

Immacolata Concezione della B. Vergine Maria

Solennità – Bianco

 

Gn 3, 9-15.20 Porrò inimicizia tra la tua stirpe e la stirpe della donna

Sal 97 Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie

Rm 15, 4-9 Gesù Cristo salva tutti gli uomini

Lc 1, 26-38 “Rallegrati piena di grazia: il Signore è con te”

 

La Vergine Maria nell’Avvento

 

Nel tempo di Avvento la liturgia celebra frequentemente e in modo esemplare la beata Vergine: ricorda alcune donne dell’Antica Alleanza, che erano figura e profezia della sua missione; esalta l’atteggiamento di fede e di umiltà con cui Maria di Nazaret aderì prontamente e totalmente al progetto salvifico di Dio; mette in luce la sua presenza negli avvenimenti di grazia che precedettero la nascita del Salvatore. Anche la pietà popolare dedica, nel tempo di Avvento, una particolare attenzione a santa Maria; lo attestano inequivocabilmente i vari pii esercizi, soprattutto le novene dell’Immacolata e del Natale. Tuttavia, la valorizzazione dell’Avvento “quale tempo particolarmente  adatto per il culto della Madre del Signore” non significa che questo tempo liturgico venga presentato come un “mese di Maria” … La solennità dell’Immacolata, profondamente sentita dai fedeli, dà luogo a molte manifestazioni di pietà popolare, la cui precipua espressione è la novena dell’Immacolata. Non c’è dubbio che il contenuto della festa della Concezione pura e senza macchia di Maria, in quanto preparazione fontale alla nascita di Gesù, si armonizzi bene con alcuni temi portanti dell’Avvento: anch’essa rinvia alla lunga attesa messianica e richiama profezie e simboli dell’Antico Testamento, usati pure dalla liturgia dell’Avvento …

 

Martedì 9 Dicembre

Viola – Feria

S. Juan Diego Cuauhtlatoatzin

Bianco – Memoria facoltativa

 

Is 40, 1-11 Dio consola il suo popolo

Sal 95 Ecco, il nostro Dio viene con potenza

Mt 18, 12-14 Dio non vuole che i piccoli si perdano

 

Mercoledì 10 Dicembre

Viola – Feria

 

Is 40, 25-31 Il Signore dà forza a chi è stanco

Sal 102 Benedici il Signore, anima mia

Mt 11, 28-30 Venite a me, voi tutti che siete stanchi

 

Giovedì 11 Dicembre

S. Damaso I, papa

Bianco – Memoria facoltativa

 

Is 41, 13-20 Io sono il tuo redentore, il Santo di Israele

Sal 144 Il Signore è misericordioso e grande nell’amore

Mt 11, 11-15 Non ci fu uomo più grande di Giovanni Battista

 

Venerdì 12 Dicembre

Beata Vergine Maria di Guadalupe

Bianco – Memoria facoltativa

 

Is 48, 17-19 Se tu avessi prestato attenzione ai miei comandi!

Sal 1 Chi ti segue, Signore, avrà la luce della vita

Mt 11, 16-19 Non ascoltano né Giovanni né il Figlio dell’uomo

 

Sabato 13 Dicembre

S. Lucia, vergine e martire

Rosso – Memoria

 

Sir 48, 1-4.9-11 Elia ritornerà

Sal 79 Fa’ splendere il tuo volto, Signore, e noi saremo salvi

Mt 17, 10-13 Elia è già venuto, e non l’hanno riconosciuto

 

3 Settimana del Salterio

 

Domenica 14 Dicembre

Terza Domenica di Avvento – Viola (Rosa)

 

Is 61, 1-2.10-11 Gioisco pienamente nel Signore

Sal: Lc 1, 46-50.53-54 La mia anima esulta nel mio Dio

1Ts 5, 16-24 Spirito, anima e corpo si conservino irreprensibili  per la venuta del Signore

Gv 1, 6-8.19-28 In mezzo a voi sta uno che voi non conoscete Is 61, 1-2.10-11 Gioisco pienamente nel Signore

 

Novena in preparazione alla Solennità del Natale

 

La Novena del Natale è sorta per comunicare ai fedeli le ricchezze di una liturgia alla quale essi non avevano facile acceso. La novena natalizia ha svolto effettivamente una funzione salutare e può continuare a svolgerla. Tuttavia nel nostro tempo, in cui è stata resa più agevole la partecipazione del popolo alle celebrazioni liturgiche, sarà auspicabile che nei giorni 17-23 dicembre sia solennizzata la celebrazione dei Vespri con le “antifone maggiori” e i fedeli siano invitati a parteciparvi. Tale celebrazione, prima o dopo della quale potranno essere valorizzati alcuni elementi cari alla pietà popolare, costituirebbe un’eccellente “novena di Natale” pienamente liturgica e attenta alle esigenze della pietà popolare. All’interno della celebrazione dei Vespri si possono sviluppare alcuni elementi già previsti (es. omelia, uso dell’incenso, adattamento delle intercessioni).

 

Lunedì 15 Dicembre

Viola – Feria

 

Num 24, 2-7.15-17b Una stella spunta da Giacobbe

Sal 24 Fammi conoscere, Signore, le tue vie

Mt 21, 23-27 Il battesimo di Giovanni, da dove veniva?

 

Martedì 16 Dicembre

Viola – Feria

 

Sof 3, 1-2.9-13 La salvezza messianica è promessa a tutti i popoli

Sal 33 Il povero grida e il Signore lo ascolta

Mt 21, 28-32 È venuto Giovanni, e i peccatori gli hanno creduto

 

Mercoledì 17 Dicembre

Viola – Feria

 

Gn 49, 2.8-10 Non sarà tolto lo scettro da Giuda

Sal 71 Venga il tuo regno di giustizia e di pace

Mt 1, 1-17 Genealogia di Gesù Cristo, figlio di Davide

 

Giovedì 18 Dicembre

Viola – Feria

 

Ger 23, 5-8 Susciterò a Davide un germoglio giusto

Sal 71 Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace

Mt 1, 18-24 Gesù nascerà da Maria, sposa di Giuseppe, figlio di Davide

 

Venerdì 19 Dicembre

Viola – Feria

 

Gdc 13, 2-7.24-25 La nascita di Sansone è annunciata dall’angelo

Sal 70 Canterò senza fine la tua gloria, Signore

Lc 1, 5-25 La nascita di Giovanni Battista è annunciata dall’angelo

 

Sabato 20 Dicembre

Viola – Feria

 

Is 7, 10-14 Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio

Sal 23 Ecco, viene il Signore, re della gloria

Lc 1, 26-38 Ecco, concepirai e darai alla luce un figlio

 

Quarta Settimana del Salterio

 

Domenica 21 Dicembre

Quarta Domenica di Avvento – Viola

 

2Sam 7, 1-5.8b-12.14a-16 Il regno di Davide sarà saldo per sempre davanti al Signore

Sal 88 Canterò per sempre l’amore del Signore

Rm 16, 25-27 Il mistero avvolto nel silenzio per secoli, ora è manifestato

Lc 1, 26-38 Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce

 

Lunedì 22 Dicembre

Viola – Feria

 

1Sam 1, 24-28 Anna ringrazia per la nascita di Samuele

Sal: 1Sam 2, 1.4-8 Il mio cuore esulta nel Signore, mio Salvatore

Lc 1, 46-55 Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente

 

Martedì 23 Dicembre

Viola – Feria

 

S. Giovanni da Kety, sacerdote

Memoria facoltativa

 

Ml 3, 1-4.23-24 Prima del giorno del Signore manderò il profeta Elia

Sal 24 Leviamo il capo: è vicina la nostra salvezza

Lc 1, 57-66 Nascita di Giovanni Battista

 

Mercoledì 24 Dicembre

Viola – Feria

 

2Sam 7, 1-5.8b-12.14a.16 Il regno di Davide durerà in eterno

Sal 88 Canterò per sempre l’amore del Signore

Lc 1, 67-79 Ci visiterà un sole che sorge dall’alto

 

 

TEMPO DI NATALE

 

Messa vespertina

 

Is 62, 1-5 Il Signore troverà in te la sua delizia

Sal 88 Canterò per sempre l’amore del Signore

At 13, 16-17.22-25 Testimonianza di Paolo a Cristo, figlio di Davide

Mt 1, 1-25 Genealogia di Gesù Cristo, figlio di Davide

 

Annuncio di Natale nella messa della notte

 

Fratelli e sorelle, vi annunciamo una buona notizia, una grande gioia per tutto il popolo; ascoltatela con cuore gioioso.

Trascorsi molti secoli dalla creazione del mondo, quando in principio Dio creò il cielo e l a terra e plasmò l’uomo a sua immagine; e molti secoli da quando, dopo il diluvio, l’Altissimo aveva fato risplendere tra le nubi l’arcobaleno, segno di alleanza e di pace; ventuno secoli dopo che Abramo, nostro Padre nella fede, migrò dalla terra di Ur dei Caldei;

tredici secoli dopo l’uscita del popolo d’Israele dall’Egitto sotto la guida di Mosè;

circa mille anni dopo l’unzione regale di Davide;

 nella sessantacinquesima settimana secondo la profezia di Daniele;

all’epoca della centonovantaquattresima Olimpiade;

nell’anno settecentocinquantadue dalla fondazione di Roma;

nel quarantaduesimo anno dell’impero di Cesare Ottaviano Augusto, mentre su tutta la terra regnava la pace, Gesù Cristo, Dio eterno e Figlio dell’eterno Padre, volendo santificare il mondo con la sua piissima venuta, concepito per opera della Spirito Santo, trascorsi nove mesi, nasce in Betlemme di Giuda dalla Vergine Maria, fatto uomo: Natale di Nostro Signore Gesù Cristo secondo la carne.

(dal Martirologio romano)

 

Giovedì 25 Dicembre

Natale del Signore

Bianco – Solennità

 

Messa della notte

Is 9, 1-6 Ci è stato dato un figlio

Sal 95 Oggi è nato per noi il Salvatore

Tt 2, 11-14 È apparsa la grazia di Dio per tutti gli uomini

Lc 2, 1-14 Oggi è nato per voi il Salvatore

 

Messa dell’aurora

Is 62, 11-12 Ecco, arriva il tuo Salvatore

Sal 96 Oggi la luce risplende su di noi

Tt 3, 4-7 Ci ha salvati per la sua misericordia

Lc 2, 15-20 I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino

 

Messa del giorno

Is 52, 7-10 Tutti i confini della terra vedranno la salvezza del nostro Dio

Sal 97 Tutta la terra ha veduto la salvezza del nostro Dio

Eb 1, 1-6 Dio ha parlato a noi per mezzo del Figlio

Gv 1, 1-18 Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi

 

Venerdì 26 Dicembre

S. Stefano, primo martire

Rosso – Festa

 

At 6, 8-10.12; 7,54-60  Ecco, contemplo i cieli aperti

Sal 30 Alle tue mani, Signore, affido il mio spirito

Mt 10, 17-22 Non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro

 

Sabato 27 Dicembre

S. Giovanni, apostolo ed evangelista

Bianco – Festa

 

1Gv 1, 1-4 Quello che abbiamo veduto e udito noi lo annunciamo anche a voi

Sal 96 Gioite, giusti, nel Signore

Gv 20, 2-8 L’altro discepolo corso più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro

 

Domenica 28 Dicembre

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe

Bianco – Festa

 

1Gv 1, 5. 2,2 Il sangue di Gesù ci purifica da ogni peccato

Sal 123 Chi dona la sua vita risorge nel Signore

Mt 2, 13-18 Erode mandò ad uccidere tutti i bambini che stavano a Betlemme

 

Oggi non si celebra la festa dei Santi Innocenti martiri

 

Prima Settimana del Salterio

 

Lunedì 29 Dicembre

Quinto giorno fra l’ottava di Natale – Bianco

S. Tommaso Becket, vescovo e martire

Memoria facoltativa

 

1Gv 2, 3-11 Chi ama suo fratello, rimane nella luce

Sal 95 Gloria nei cieli e gioia sulla terra

Lc 2, 22-35 Luce per rivelarti alle genti

 

Martedì 30 Dicembre

Sesto giorno fra l’ottava di Natale – Bianco

 

1 Gv 2, 12-17 Chi fa la volontà di Dio rimane in eterno

Sal 95 Gloria nei cieli e gioia sulla terra

Lc 2, 36-40 Anna parlava al bambino a quanti aspettavano la redenzione

 

Mercoledì 31 Dicembre

Settimo giorno fra l’ottava di Natale – Bianco

S. Silvestro I, papa

Bianco – Memoria facoltativa

 

1Gv 2, 18-21 Avete ricevuto l’unzione dal Santo e tutti avete la conoscenza

Sal 95 Gloria nei cieli e gioia sulla terra

Gv 1, 1-18 Il Verbo si fece carne

 

In tutte le comunità si programmi una celebrazione di ringraziamento per i benefici ricevuti nell’anno; benedizione per ringraziare Dio dei suoi doni. Dalla pietà popolare provengono alcuni pii esercizi che caratterizzano il 31 dicembre. Nella maggior parte dei Paesi dell’Occidente in tale giorno si celebra la fine dell’anno civile. La ricorrenza induce i fedeli a riflettere sul “mistero del tempo” che corre veloce ed inesorabile. Ciò suscita nel loro animo un duplice sentimento: di pentimento e di rammarico per le colpe commesse e per le occasioni di grazia perdute lungo l’anno che si volge al termine; di gratitudine per i benefici ricevuti da Dio. Sentimenti che si possono esprimere in una Veglia di preghiera, conclusa dalla celebrazione eucaristica.